Ricetta di Carlo Cambi: La pasta della Sofia

È una versione molto semplificata, ma assai gustosa di quelli che si chiamano i timballi di pasta. Facile da fare, è di sicuro effetto, molto appetitosa e si presta ad alcune varianti che diremo.

Il nome Sofia rimanda a Sofia Loren icona del cinema italiano e immagine mondiale della femminilità italiana. La ricetta ha infatti tutti ingredienti meridionali. Vediamo il procedimento. 

INGREDIENTI:

400 gr. di rigatoni di semola di grano duro al 100% italiano (ammesso un altro formato come le ruote o i mezzi paccheri)

1 foglia di alloro

3 salsicce di media grossezza

1 costa di sedano

250 gr. di mozzarella fiordilatte

1 cipolla bianca piccolo

100 gr. di provola o caciocavallo grattugiati

½ carota

1 melanzana di media grandezza o 2 piccole

2 fogli di pasta sfoglia

4 pomodori pelati

Sale e pepe

1 spicchio d’aglio

Olio extravergine di oliva qb

 

 Procedimento - In un tegame fate scaldare l’olio con lo spicchio d’aglio e le foglie d’alloro, quando l’aglio è imbiondito toglietelo così come le foglie d’alloro. Nel frattempo, avrete ridotto la melanzana a cubetti di mezzo centimetro di lato e li avrete lasciati a scolare l’acqua di vegetazione salandoli leggermente in superficie e sistemandoli in un colapasta. Nell’olio aromatizzato ora fate soffriggere a fiamma moderatissima la carota, la cipolla e il sedano tritati finemente. Quando la cipolla è trasparente mettete a cuocere in padella i cubetti di melanzana che farete andare per circa 10 minuti. A quel punto unite i pomodori pelati aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere avendo cura di schiacciare i pomodori con i rebbi di una forchetta per altri 10 minuti o fino quando le melanzane non siano cotte. Nel frattempo, avrete portato a metà cottura la pasta. Scolatela e raffreddatela. Poi conditela con il sugo di pomodoro e melanzane. Stendete in una tortiera il primo foglio di pasta sfoglia e mettete un primo strato di pasta poi aggiungete fettine di mozzarella e pezzetti di salsiccia, ancora uno strato di pasta e poi mozzarella e salsiccia, ancora pasta e finite con mozzarella e salsiccia e cospargete con il formaggio provolone grattugiato. Chiudete a mo’ di scrigno con l’altro foglio di pasta sfoglia e andate in forno preriscaldato a 180° per circa mezz’ora o fin quando non vedete che la pasta sfoglia ha assunto un bel colore ambrato.

Il tocco in più - Questa ricetta può essere variata utilizzando champignon al posto delle melanzane, oppure evitando lo scrigno di pasta sfoglia semplicemente passando la pasta al forno in una tortiera. In quel caso è opportuno coprire la pasta con un foglio di carta da forno salvo utilizzare il grill negli ultimi cinque minuti di cottura.
Abbinamento - Con questa ricetta si può abbinare un Taurasi, un Rosso dell’Etna, un Per e Palummo, un Frappato ma anche un rosato da Primitivo di Manduria.  

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, IS.NA.R.T. scpa e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy Per maggiori dettagli, leggi la nostra Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito