Ricetta raccontata da Carlo Cambi: La Carbonara Sbagliata

Una ricetta che nasce dalla rivisitazione di un piatto silvopastorale abruzzese poi divenuto patrimonio della cucina del centro Italia.

Si tratta della gricia che è la prima preparazione di un condimento per la pasta con carne secca di maiale e abbondante uso di formaggio e pepe. Da lì sono discese la Carbonara, la Amatriciana anche se sulla Carbonara vi sono infinite dispute. Tuttavia, in Abruzzo si fa una pasta simile a questa con uso di ricotta e zafferano. Il piatto, se si toglie la pancetta, può essere offerto anche a chi ha fatto la scelta vegetariana (purché ammetta l’uso di formaggi) sostituendo alla pancetta dei semi di zucca. 

 

INGREDIENTI:

350 gr. di spaghetti di grano duro italiano

80 gr. Pecorino Romano

150 gr. di ricotta meglio se mista

Uno spicchio d’aglio

Una decina di stimmi di zafferano

Olio extravergine di oliva

200 gr. di pancetta stesa di maiale

Pepe, noce moscata q.b.

 
Procedimento
- In una padella (se fosse di ferro sarebbe il massimo), scaldare due cucchiai di olio evo con lo spicchio d’aglio, quando è imbiondito, toglierlo e saltarlo in padella con la pancetta tagliata a cubetti piccoli o a striscioline minime. Attenzione, il fuoco deve essere molto dolce perché la pancetta deve “sudare”. 

Nel frattempo, lessare al dente la pasta. Con tre cucchiai di acqua di cottura stemperare gli stimmi di zafferano, montare la ricotta con il mixer ad immersione insieme con lo zafferano disciolto fino ad ottenere una crema. 

Scolare la pasta e saltarla nella pancetta, aggiungere la crema di ricotta allo zafferano, spolverare con abbondante Pecorino Romano e aggiustare di pepe. 

 
Il tocco in più - Potete sostituire la pancetta con i semi di zucca o con dei carciofi fritti nell’olio per fare il piatto vegetariano. Oppure potete cospargere il piatto di erba cipollina per aumentarne la freschezza. In caso non sia reperibile, la ricotta si può sostituire con della stracciatella di fiordilatte o, con un esito meno brillante, con dei fiocchi di latte. 

Abbinamento - Trebbiano d’Abruzzo, Cococciola, Pecorino di Offida, Malvasia puntinata dei Colli Laziali o Doc Roma, Orvieto Classico.

 

 

 

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, IS.NA.R.T. scpa e i suoi partner utilizzano cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy Per maggiori dettagli, leggi la nostra Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito